Sito archeologico di San Valentino - Soriano nel Cimino

Superata la natura rigogliosa che protegge i resti della struttura, il viaggiatore si troverà innanzi un piccolo tesoro archeologico, da scoprire e capire. Gli scavi operati hanno permesso di ricostruire quello che è il perimetro di una antica necropoli e di un luogo vitale e produttivo nelle vicinanze. Le sepolture giacciono nei pressi di un edificio di culto costituito da una struttura costituita da una sola navata con abside, ben antecedente al Medioevo, che risulta invece il periodo ove sono cronologicamente collocati gli ulteriori ambienti rinvenuti. Alcuni locali per la produzione di suppellettili e manufatti, tra concia delle pelli, cottura di laterizi e lavorazione di cereali ed alimenti, sono concentrati lateralmente alla necropoli. L’insediamento presenta numerosi rinvenimenti che portano a ritenere che lo stesso abbia avuto una vita lunga e produttiva, incastonato in una zona fertile della val Tiberina.