Castello normanno di Sala Consilina

Il maniero che si erge sulla sommità della collina che ospita il borgo antico di Sala Consilina. La prima costruzione risale all’epoca normanna e poggia su di un preesistente fortilizio, forse edificato dai Longobardi. Nella prima metà del 1200 il castello andò incontro alla distruzione che seguì lo sterminio della famiglia di Tommaso I Sanseverino, avendo questi fatto parte degli attori della vicenda storica della congiura dei Baroni. Alla ricostruzione di fine secolo si alternò un nuovo abbattimento, conseguente all’assedio perpetrato da Federico d’Aragona, che nel 1497 riuscì a vincere la resistenza. Durante il XVIII secolo il castello venne riqualificato ed all’interno prese alloggio la una chiesa dedicata alla Madonna della Consolazione. Attorno alla Madonna del Castello sono visitabili parte delle mura difensive, il cortile e le torri a pianta circolare.