Castello di Palomonte

Il primordiale centro abitato di Palo (Palomonte solo dal 1862) si apriva ai piedi di un antico castello, edificato dai Longobardi, che aveva la funzione di vegliare sul borgo e sulla valle sottostante dalla collina che occupa, in posizione preminente. Oggi del forte rimane poca cosa, ma il fascino senza tempo del fortilizio medievale rimane immutato ed una visita è cosa sinceramente consigliabile. Il percorso per accedervi è poco impegnativo, un sentiero da escursionismo leggero conduce al maniero solitario che può essere mirato nelle sue mura perimetrali e difensive. La vita del forte fu prospera sino all’inizio del 1800, quando con l’eversione della feudalità, i nobili che fino ad allora dal termine del Medioevo ne avevano fatto utilizzo residenziale, lo abbandonarono. L’incuria ed il sisma del 1980 attinsero irrimediabilmente il castello, che rovinosamente crollò per buona parte, lasciando senza protezione (e non ve n’era bisogno) il bellissimo paese sottostante.