Preloader SecretVillage
Nuovi segreti si stanno svelando per voi...

Cimitero di guerra del Commonwealth di Cassino

La linea Gustav fu un tracciato difensivo che durante la seconda guerra mondiale venne predisposto dalle truppe tedesche per far fronte alla avanzata degli Alleati. Cassino era posizionata sul passaggio della tratta fortificata e particolare ruolo strategico aveva Montecassino, ove è sita l’abbazia benedettina, distrutta dai bombardamenti. Approntata in ottobre del 1943, la linea è per questo anche detta “d’inverno” e divideva la penisola italica nei territori del nord, ancora amministrati dalla Repubblica Sociale Italiana e dai tedeschi di Hitler, e del sud, conquistati dalle truppe alleate. Nel territorio di Cassino si svolse una delle battaglie più cruente dell’intero conflitto, i cui combattimenti tra gennaio e maggio del 1944 decretarono il decesso di un numero elevatissimo di persone, tra militari e civili (alcune stime riporterebbero circa trentamila perdite umane, sommando quelle dei due schieramenti), di cui quasi seimila appartenenti al Commonwealth. Nel Cimitero Militare del Commonwealth, costruito nel 1944 ed al cui interno è presente un monumento commemorativo, riposano quattromiladuecentosessantasei soldati di diversa nazionalità tra britannici, australiani, sudafricani, canadesi, neozelandesi ed indiani, oltre ad un militare dell’Armata Rossa. Il cimitero è un importante luogo ove la memoria è salda ed è consegnata giorno per giorno alle future generazioni.