Palazzo ex GIL - Campobasso

La storia della Gioventù Italiana del Littorio è un passo del passato dei fanciulli del periodo fascista, i quali, confluiti dalle soppresse Federazione dei fasci di combattimento ed Opera nazionale Balilla, frequentarono i locali dell’istituzione sino al 1943, data della caduta del regime in Italia. Istituita nel 1937 con Regio Decreto, si proponeva di curare la preparazione fisico-sportiva, militarmente orientata, morale e spirituale dei giovani, oltre a beneficiare dell’autonomia necessaria per il passaggio delle associazioni per lo sport a società sovvenzionate dallo Stato. Inaugurato nel 1939, il palazzo progettato dall’architetto Domenico Filippone, urbanista celebre negli anni Trenta e Quaranta del Novecento, è un pregevole esempio di Razionalismo italiano, dismesso sino al 2013, oggi è un monumento alla cultura, ospita esposizioni artistiche ed organizza rassegne cinematografiche, vitale esempio di recupero funzionale degli edifici.